top of page
  • AC Scuola Montessori APS

GAZA: LA STRISCIA CONTESA

di Lidia Santanelli

3D Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate


   La striscia di Gaza è sempre stata un territorio conteso tra più potenze o Stati. Tra i conflitti più noti ci sono quello tra Israele ed Egitto o il più recente cioè quello tra Israele e Hamas.


Quest’area è formata da un territorio relativamente piccolo, solo 360 km2 e ha una densità di popolazione altissima rispetto allo spazio che occupa, circa 5.950 persone per km2 composta principalmente da profughi palestinesi. Costituisce la porzione più piccola dei territori palestinesi, quello più grande è chiamato Cisgiordania o West Bank.


La striscia di Gaza inizia a “prendere forma” così come la conosciamo già alla fine della prima guerra mondiale, ma solo recentemente (con la guerra arabo – israeliana) prende il significato e i confini che conosciamo oggi.


Tuti gli accordi presi precedentemente saltano nel momento in cui il partito islamista di Hamas sale al potere e per i suoi metodi viene definito come organizzazione terroristica.


Questa organizzazione il 7 Ottobre 2023 ha dato il via ad una serie di rapimenti e attacchi in territorio israeliano che hanno avuto come conseguenza l’invasione della Striscia da parte dell’esercito di Tel Aviv che sta costringendo centinaia di migliaia di persone a vivere in condizioni disumane, a temere costantemente per la propria vita a causa della mancanza di un posto sicuro o a vivere in stato di prigionia.


Un’altra conseguenza devastante è la mancanza di cibo. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’ONU e dalla “Food Security Phase Classification” la situazione alimentare è in uno stato critico. Un bambino su tre sotto i due anni soffre di malnutrizione acuta e questo dato sarà in aumento se non arriveranno i necessari aiuti umanitari e se i “grandi” delle Nazioni non raggiungeranno un accordo per il cessate il fuoco.


OGNI GUERRA LASCIA DIETRO DI SE’ SOLO DOLORE E MORTE!!!!!!!




7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page